Coming back


J. e C. hanno lasciato il Venezuela da quasi due anni per arrivare in Italia, in una piccola città di provincia. La rotta inversa di quella che fecero qualche decina di anni fa i loro nonni. L’insicurezza e la mancanza di prospettive del loro Paese, ricco di petrolio e ricchezze naturali ma che oggi addirittura importa petrolio, fa sembrare anche un luogo in declino come l’Italia un luogo di speranza. Speranza di un lavoro innanzitutto. La realtà però non si dimostra all’altezza delle speranze. Lavori precari e saltuari e, soprattutto, solitudine. In un Paese, il nostro, impaurito e diffidente, abituato al di là della retorica, a guardare con sospetto chiunque venga da oltre qualche confine. Anche se si tratta solo di un ritorno.

loading